Domande frequenti

TERAPIA BREVE STRATEGICA

Quanto dura un ciclo di terapia breve strategica?
Rispetto ai modelli di psicoterapia a lungo termine (durata media di 1-4 anni), un ciclo di terapia breve strategica ha una durata media di 10 incontri.

Che cadenza hanno gli incontri?
Nella prima fase del trattamento, gli incontri sono a cadenza settimanale o quindicinale. Dopo il primo sostanziale miglioramento, si passa ad un incontro ogni tre settimane. A soluzione raggiunta, la terapia si conclude con 3 sedute di controllo (follow-up).

Quanto dura una seduta?
La durata di una seduta strategica può variare dai 20 ai 60 minuti.

La terapia breve strategica dà risultati duraturi nel tempo?
Come emerge dai follow-up condotti a distanza di 3 mesi, 6 mesi e 1 anno dalla fine della terapia, la presenza di ricadute è minima. I risultati delle ricerche effettuate su migliaia di casi trattati con TBS (terapia breve strategica) negli ultimi decenni (in Italia e all’estero) hanno confermato non solo un alto grado di efficacia dell’intervento ma anche un’elevata efficienza (raggiungimento dell’obiettivo col minimo dispendio di risorse).

La terapia breve strategica prevede l’utilizzo di farmaci?
No.

Un mio familiare ha un problema ma non vuole rivolgersi allo specialista. Cosa posso fare?
Molte persone rifiutano l’aiuto dello specialista e appaiono resistenti a qualsiasi tipo di intervento. In questi casi, la famiglia, se adeguatamente indirizzata, può svolgere un ruolo fondamentale e determinante nel trattamento del disturbo. In questi casi si opta per una terapia indiretta con i familiari.

L’obiettivo del modello di terapia breve è quindi quello di produrre dei rapidi cambiamenti nella percezione della realtà disfunzionale e nelle conseguenti azioni e reazioni comportamentali.