Eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è citata in letteratura come la più comune delle disfunzioni sessuali. E’ un disturbo caratterizzato dalla persistente o ricorrente eiaculazione (emissione di sperma attraverso l’uretra) in seguito ad una minima stimolazione sessuale o prima che il soggetto lo desideri. Oggi, l’eiaculazione precoce colpisce il 20% della popolazione maschile italiana. Il disturbo causa notevole disagio e difficoltà interpersonali sia nel singolo che nella coppia.

 

QUANDO SI PUO’ DEFINIRE PRECOCE?


Non è sempre facile determinare con chiarezza l’elemento di “precocità”, per tale motivo si opta per criteri di valutazione multi-fattoriali in particolare di ordine temporale (tempo trascorso prima dell’eiaculazione), numerico (numero di spinte pelviche coitali) e soggettivo (percezione del soggetto).

 

 QUANDO DIVENTA UN PROBLEMA


Saltuari episodi di eiaculazione precoce durante i rapporti sono del tutto normali. Quando invece il fenomeno si presenta spesso, in diverse occasioni o con partner differenti, è consigliabile rivolgersi ad un esperto.

 

CHI NE SOFFRE?


Non esistono target specifici colpiti dal problema, tuttavia esistono fattori situazionali predisponenti il disturbo, come difficoltà a tollerare alti livelli di eccitamento, astinenza sessuale o scarsa esperienza in campo sessuale.

 

CAUSE


Sebbene esistano rari casi di eiaculazione precoce attribuibili a cause organiche (malattie diabetiche, malattie neurologiche degenerative che interessino i segmenti midollari lombosacrali) iatrogene (interventi chirurgici o utilizzo di farmaci antiadrenergici) e locali (uretriti o prostatiti) le cause più frequenti sono di natura psicologica.

 

COME RISOLVERE


L’eiaculazione precoce è un problema risolvibile in tempi brevi e senza utilizzo di farmaci, è importante tuttavia rivolgersi tempestivamente ad un esperto che, dopo un adeguata raccolta dei dati, attraverso domande mirate, applicherà sin dalla prima seduta, specifici protocollo di intervento.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *