Sesso, droga…e il calo delle performance sessuali

Sono sempre di più i giovani che sotto i 20 anni riccorrono ad un mix di sostanze (droghe, alcol e "pillole blu") per migliorare le proprie prestazioni sessuali. Alcuni lo fanno per combattere la timidezza, altri per essere più disinvolti e controllare l'ansia da prestazione oppure per "farlo meglio". In realtà, ricorrere a sostanze esogene per controllare o migliorare le proprie prestazioni sessuali rappresenta una tentata soluzione errata già nella sua premessa perché qualsiasi sostanza che "stordisca" l'organismo comporta un grande rischio per la salute e il beneficio, anche esistesse, non giustifica questa pratica. L'utilizzo di sostanze come cocaina, oppiacei o droghe sintetiche, spesso associato all'abuso di alcol, riduce e inibisce le performance sessuali. Un esempio, l'abuso di alcol diminuisce il livello di testosterone nel sangue, provoca difficoltà di erezione e rende spesso impossibile avere un orgasmo. Lo stesso vale per la cannabis, sostanza utilizzata anche per "durare di più". In realtà, questa sostanza "addormenta" i recettori dell'apparato genitale facendolo scivolare in uno stato di torpore tale da non consentire un rapporto soddisfacente ed avere una eiaculazione. Sesso Droga e Alcol…un'errata associazione con deludenti effetti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *