Una variante della rhypofobia

Salve dottore, le espongo il mio caso. Ho 33 anni e da 1 anno circa soffro di un'ansia particolare

Io prima uscivo sempre, facevo viaggi e andavo a cena fuori, mentre adesso se devo pensare che devo partire anche per pochi minuti, e quindi figuriamoci per ore, sto male, mentre quando sono a casa possono passare numerose ore senza avere nessun problema. Come posso fare? Ci sono cure o medicinali e che tipo di ansia ho grazie per avermi ascoltato, distinti saluti. (autorizzo alla pubblicazione di domanda e risposta).

Gentile utente, tratto spesso problemi di questo genere. La paura di essere colti da un attacco di diarrea quando ci si trova lontano da casa, rappresenta una variante della rhypofobia (fobia di defecare) uno dei tanti esempi dell'ampia e variegata categoria di problemi fobico-ossessivi. Solitamente, un problema del genere si struttura a partire da un evento potenziale (ovvero che non è mai capitato ma potrebbe capitare) oppure, a partire da un episodio concreto unico ed isolato, che non si verificherà più, ma che ha "costruito" la paura che possa ripetersi e "prodotto" gli evitamenti delle situazioni di rischio (uscire, fare viaggi, ecc.). In sintesi, da quanto mi scrive, il problema non sembra essere attribuibile a fattori organici a carico dell'intestino quanto ad una componente fobica che per mia esperienza non trova soluzione definitiva nell'utilizzo di farmaci specifici (il ricorso a farmaci anti-diarroici svolgerebbero la sola funzione di palliativo) o sedativi dell'ansia. Le consiglio pertanto di valutare l'ipotesi di una psicoterapia. Auguri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *